Your browser does not support SVG
  • Il matrimonio celebrato in Masseria

     …e in un attimo tornano in mente i racconti della nonna quando narrava del suo matrimonio e lo descriveva come “una bella festa in masseria”.

    In quei tempi non si andava al ristorante, semplicemente perché di ristoranti non ce n’erano. Più autenticamente si festeggiava la nuova unione in un luogo che era familiare per tutti: la “location” d’eccellenza, a quei tempi, era l’aia della masseria e il “catering” era rigorosamente homemade.

    Matrimonio in masseria salento

    Se allora ci fosse stato un fotografo a fermare il tempo con i suoi scatti, avrebbe senz’altro immortalato le stesse scene di festa che abbiamo vissuto, in una fresca giornata di inizio estate: tanti familiari e amici, gente felice che si è stretta attorno ad una nuova coppia di sposi e ha trovato nella semplicità dei gesti di sempre l’essenza più genuina del divertimento e della condivisione.

    Il matrimonio è stato celebrato e festeggiato a Masseria Melcarne, una location immersa nell’intensità della natura, dove la magia delle atmosfere d’altri tempi si coniuga ad un eccellente servizio banqueting, proposto sulla scia della migliore tradizione eno-gastronomica salentina.

    La bellezza semplice del luogo e la possibilità di curare gli allestimenti con formule personalizzate, unite alla rinomata cucina, fanno di Masseria Melcarne un luogo in completa sintonia con le coppie di futuri sposi che, per il loro giorno più bello, sono alla ricerca di un ambiente intimo, riservato, dallo charme intenso ed inconfondibile, capace di lasciare ricordi indelebili nella memoria.

    cerimonia masseria salento

    matrimonio civile masseria lecce

    IMG_9603

    Arrivo degli sposi in masseria

    IMG_9576a

    IMG_9711

    location matrimonio masserie salento

    location suggestiva matrimonio salento

    IMG_9932

  • Tutti a tavola nel ristorante di “Masseria Melcarne”

     

    Quando il vento soffia fragoroso, facendo danzare le fronde degli ulivi, il profumo della campagna che circonda Masseria Melcarne incontra quello del mare… Dalla cucina del ristorante giungono le gustose note del Mediterraneo, gli aromi della terra salentina che anticipano la bontà dei piatti proposti dall’agriturismo della famiglia Leo, il primo ad aprire i battenti nell’area a nord di Lecce.

    agriturismo_melcarne

    Correva l’anno 2000, l’inizio di un nuovo millennio che ha segnato la riscoperta delle masserie come contenitori di storia e cultura, simboli di un’identità da valorizzare attraverso nuove sfide a vocazione turistica. E’ la sfida raccolta dai proprietari di Masseria Melcarne, che gestiscono con grande passione e dedizione l’agriturismo, rinomato per la sua bellezza architettonica, per il fascino senza tempo della torre e per l’autenticità dei sapori.

    Il menu si ispira ai piatti della tradizione mediterranea, alla gastronomia salentina, attraverso l’utilizzo di prodotti locali e di stagione: il risultato è una tavola imbandita secondo una prelibata “filosofia contadina”, rustica e genuina.

    ristorante_cucina_salentina

    Che si tratti di un pranzo o di una cena per pochi intimi piuttosto che di un grande evento da festeggiare, Masseria Melcarne saprà stupirvi tutto l’anno con le sue pietanze, esaltate da un ottimo olivo extravergine d’oliva, prodotto in loco: dai ciceri e tria alla pasta d’orzo con pomodorini fino agli arrosti di carne e agli spezzatini. Non mancano i richiami del mare, soprattutto durante il periodo estivo, e le serate a tema che nascono per celebrare le peculiarità di alcuni cibi.

    L’accoglienza è un’arte: a Masseria Melcarne scoprirete il piacere di stare a tavola in un ambiente tradizionale e curato nei minimi dettagli, capace di incantare i suoi ospiti con ricordi in bianco e nero di una terra magica e ricca di sfumature.

    Masseria Melcarne è aperta a cena dal giovedì al sabato e la domenica a pranzo. Ulteriori giorni d’apertura su prenotazione. Info 368 958 324

     

  • “I fichi in tasca”: Taulata di S. Giuseppe, buffet con antiche pietanze

    Continua l’appuntamento a Masseria Melcarne; questo sabato, 19 marzo 2016, ore 11.00, l’Associazione Salento Sapori e Dintorni vi porterà indietro nel tempo.

    Salento Sapori e dintorniUna storia, la storia dell’alimentazione nel Salento, dalla preistoria alla metà del secolo scorso, con l’intenzione di contribuire a una nuova consapevolezza: assecondare, per quanto possibile, i percorsi storici e naturali del cibo, si traduce in salute, qualità della vita, compatibilità ambientale dello sviluppo; ed è proprio lungo i sentieri di Masseria Melcarne, passeggiando all’aria pura e incontaminata, che rifletteremo sul nostro futuro; e dopo, a pranzo, insieme all’ospite d’onore il Prof. Piero Manni, e con le ricette antiche della cucina di Rosanna e Matteo, gusteremo pietanze che potranno regalarci un ritorno alle vecchie e sane abitudini alimentari.

    Taulata di S.Giuseppe, buffet con antiche pietanze e altre sfizierie:

    Frittini:

    Pittule normali e con erbe spontanee – salvia – borragine e verdure in tempura

    Buffet sfizierie da degustazione:

    Parmigiana di melanzane, focaccia con cicorielle selvatiche, bruschetta alla panzanella con olio e.v.o., pitta di patate con cipollata, pitta di patate con prosciutto e mozzarella, peperoni con pomodori de  pendula  e spunzali, rattunera di carciofi, muersi fritti (piselli a pignata – rape e pane fritto), fave e cicorie, zuppa di grano con melanzane a fungitieddhu e cacioricotta

    Primi:
    Pasta al forno con polpettine, maccheroncini con verdure selvatiche e crumble mediterraneo

    Secondo:
    Pezzetti di vitello alla pignata, formaggi della masseria: treccione – marzotica e caciotta leccese

    Frutta verde:
    Subbrataula

    Dolci:
    Crostata con nostra marmellata d’arancia e di fragola, zeppole di san giuseppe

    Bevande:
    Acqua minerale, vino della casa, Coca Cola, Fanta

    N.b.: In considerazione della nostra attenzione alla freschezza degli alimenti, alcune varietà di erbe spontanee potrebbero essere sostituite secondo la reperibilità delle stesse nel giorno della preparazione.

    Partecipazione:
    € 18.00/adulto
    € 10.00 bambino.

    Per info e prenotazioni
    Fabiola 346.7037268

  • Il nostro Menù di Pasquetta 2016

    Pasquetta a Masseria Melcarne è dedicata a coloro che hanno voglia di trascorrere una giornata all’aria aperta, mangiare piatti genuini e godersi i colori della campagna salentina in questi primi giorni di primavera!

    Con tutta la famiglia, in coppia o con gli amici, trascorrere il pranzo di Pasquetta nella nostra Masseria vi offre l’opportunità di fare passeggiate tra gli ulivi, godere del primo sole di primavera nelle viuzze di campagna e mangiare piatti della nostra tradizione culinaria.

    Masseria Melcarne ha il piacere di proporre ai propri clienti un menù studiato per l’occasione. Il menù sarà valido per il giorno 28 Marzo 2016 a pranzo, su prenotazione.

    Antipasto dello Scazzamurrieddhu
    Sfizierie di Pasquetta – frittini – caciotta con affettato.

    Primi Piatti (a scelta)
    Pasta fresca al sugo (orecchiette /sagnette);
    Lasagna al forno classica;
    Conchiglioni pasquali con ricotta e spinaci gratinati con salsa mornay alle noci;

    Tortelli paglia e fieno di carciofi e prosciutto di Praga con pomodorini scattati al profumo di menta:
    Tagliolini con asparagi, chiodini e speck.

    Secondi Piatti
    Grigliata mista;
    Involtini di vitello alla Leccese.

    Contorno
    Insalata mista e patate al rosmarino,

    Frutta & Dessert
    Carpaccio di frutta di stagione;
    Dolcezze di Pasquetta.

    Menù Bambini
    Frittini;
    Lasagna al forno classica o pasta al sugo;
    Cotoletta di pollo o salsiccia alla griglia;
    Patatine fritte;
    Frutta di stagione;
    Dolcezze di Pasquetta.

    Pranzo Completo
    Adulti € 30,00 bevande incluse
    Bambini € 15,00 bevande incluse

    Info e prenotazioni 368 958 324

     

  • Menù di Pasqua 2016 a Masseria Melcarne

    Anche quest’anno noi dello Staff di Masseria Melcarne desideriamo augurarvi una Buona Pasqua affinché possiate trascorrere questo giorno con le persone da voi più amate!

    Se cercate un posto piacevole per trascorrere in tranquillità domenica 27 marzo, dove mangiare per il pranzo di Pasqua con tutta la famiglia o in compagnia di amici e parenti, per assaporare i piatti che mescolano sapientemente tradizione e creatività, ricercatezze e sapori di casa, Masseria Melcarne vi propone il suo menù. Un menù di Pasqua dedicato a tutti i gusti, anche ai palati più raffinati!

    Vi aspettiamo numerosi. Prenotare subito il vostro tavolo!

    Antipasto dello Scazzamurrieddhu
    Sfizierie di Pasqua – Frittini – Burratine di ricotta e affettati.

    Primi Piatti (a scelta)
    Pasta fresca al sugo (orecchiette /sagnette);
    Pappardelle con ragù di agnello;
    Conchiglioni pasquali con ricotta e spinaci gratinati con salsa mornay alle noci;
    Tortelli paglia e fieno di carciofi e prosciutto di Praga con pomodorini scattati al profumo di menta;
    Tagliolini con asparagi, chiodini e speck

    Secondi Piatti
    Agnello al forno con cardunceddhi selvatici;
    Rollè di vitello alle erbette con schiacciata di patate al sale affumicato e olio e.v.o.

    Frutta & Dessert
    Carpaccio di frutta di stagione.
    Dolcezze Di Pasqua.

    Menù Bambini
    Frittini;
    Pasta al forno con polpettine o pasta al sugo;
    Saltimbocca di pollo o cotoletta di pollo;
    Patatine fritte;
    Frutta di stagione;
    Dolcezze di Pasqua;

    Pranzo Completo

    Adulti € 40,00 bevande incluse
    Bambini € 20,00 bevande incluse

    Info e prenotazioni 368 958 324

  • Serata “’nnanzi allu fucalire”

    Così come l’arte e la storia del Salento, anche la cucina e la tradizione vinicola sono parte del prezioso patrimonio culturale della nostra terra. Una cucina in cui la semplicità si trasforma in piacevolezza, dove i piatti migliori sono schietti, veraci e impreziositi dalla qualità degli ingredienti.

    Si rinnova per il quarto anno la ormai tradizionale serata de  “Lu giurnu te la merla” cena  “Nnanzi allu focalire”.

    Venerdì  29 Gennaio, Masseria Melcarne ripropone la suggestiva serata in cui piatti antichi e immancabili come “lu cauteddhu con la cazzateddha”,  i muersi fritti,  i pezzetti di carne alla pignata, spiedoni di carne alla brace e altri vengono cotti, in pignate e grandi tegami di terracotta, a vista nei camini delle salette e sulle stufe, creando una calda e suggestiva atmosfera che si conclude in dolcezza con calde ciambelline di patate dolci.

    Una serata nel ricordo degli antichi sapori delle nostre terre con un menu’ ricco di sensazioni e specialità.

    Aperitivo di benvenuto

    “Cauteddhu” cu llu pane rrustutu e cu lla cazzateddha
    (Zuppa di pomodori mpisi, peperoncini e spunzali )

    Rattunera di carciofi
    (sformato di pane e carciofi)
    Minestra di fogghie mische e carni a pignatu
    (Sprusciuni, cicureddhre, zanguni, rattariepuli, paparine….)

    Muersi fritti
    (piselli secchi, rape e pane fritto)
    Funghi misti con grano stumpatu cotti nel coccio
    Cipolle rrustute allu fuecu
    Baccalà arrostito con puntarelle di cicorie

    Minchiarieddhi di grano con cicorielle selvatiche su crema di cannellini
    Trucioli d’ orzo con rape e funghi cardoncelli

    “Lu Pignatu” di trippa
    Spiedoni di carni e ortaggi alla brace
    Patate rrustute allu fuecu con olio extra vergine d’ oliva

    “Subbràtaula”
    Dolcetti di frolla con marmellate di Melcarne
    Ciambelline calde di patate dolci con crema all’ arancia
    Moscato di Trani “Piani di Tufara”

    Costo a persona € 30,00 incluse bevande
    (Acqua minerale e vino in bottiglia “il Rosso” di Masseria Melcarne)

     

    Guarda il post della Serata “’nnanzi allu fucalire” 2015

  • Tutti i sapori d’inverno nel nuovo menù di Masseria Melcarne

    Nelle cucine di Masseria Melcarne vige un principio, al quale difficilmente deroghiamo con piacere: “un buon piatto si realizza con prodotti di stagione”. Freschi, genuini, a km 0, ricercati…sono loro che permettono alla ricetta di esprimere il meglio di sè, di liberare il sapore e farsi apprezzare anche dai palati più esigenti.

    Questo è il motivo che ci porta a proporre spesso delle variazioni sul menù e a portare sulle tavole dei nostri amici/ospiti interpretazioni gastronomiche della tradizione salentina sempre nuove, tutte da sperimentare.

    In funzione di quanto di più gustoso ci regala la natura nel periodo invernale perciò, abbiamo apportato delle piccole variazioni al nostro menù che noterete soprattutto nella sezione dei primi piatti.

    Ovviamente, il nostro augurio è quello di potervi avere presto nostri ospiti per gustarle insieme a noi!

    I Secondi Piatti

    Carni alla griglia

    Grigliata mista

    (Bocconcini di pollo e pancetta – salsiccia – entrecote – capocollo di maiale)            € 12.00

    Entrecote  di vitello                                                                                                       € 12.00

    Capocollo di maiale                                                                                                      €   8.00

    Salsiccia (puro suino) alla griglia                                                                                 €   8.00

    Salsiccia a punta di coltello (piccante)                                                                         €   8.00

    Braciola con panatura alle erbette                                                                               €   8.00

    Cotoletta di pollo con pomodorini e rucola                                                                   €   8.00

    Tagliate e altro…….

    Tagliata di manzo con grana e rucola                                                                          € 12.00

    Tagliata di manzo alla riduzione di “Primitivo di Manduria”                                          € 12.00

    Pezzetti di cavallo al sugo                                                                                            €  8.00

    Straccetti di pollo con radicchio e balsamico                                                                €  8.00

    I primi

    Pasta fresca al sugo                                                                                                    €   6.00

    Orecchiette con pomodori de ‘mpisa cime di rape e caciocavallo                              €   8.00

    Chitarrine ricotta, noci e pancetta                                                                                €   7.00

    Minchiarieddhi di grano con patè d’olive “Cellina” e purea di fave                               €   8.00

    Fettuccine con carciofi, pomodorini e speck                                                               €   8.00

    Minchiarieddhi con funghi cardoncelli, salsiccia e  pomodori de ‘mpisa                      €  8.00

    Fettuccine con finferli, porcini e speck                                                                        €   8.00

    Ciceri e tria                                                                                                                   €   7.00

    Fave e cicorie                                                                                                               €   6.00

     Frittini

    Fritturina mista in olio extravergine d’oliva

    (Crocchette di patate – pittule e verdurine di stagione in pastella)                                €  5.00

    Fritturina di crocchette di patate                                                                                    €  4.00

    Vegetali

    Polpette di ricotta e spinaci al sugo                                                                             €   6.00

    Polpette di melanzane al sugo                                                                                     €   6.00

    Contorni

    Insalata verde o mista                                                                                                  €   3.00

    Verdure di stagione (lesse – saltate)                                                                            €   3.00

    Patate al rosmarino                                                                                                      €   3.00

    Bevande

    Acqua minerale                                                                                                             €  2.00

    Coca in lattina (33 cl.)                                                                                                   €  2.00

    Fanta in lattina (33 cl.)                                                                                                   €  2.00

    Birra Tuborg  (66 cl.)                                                                                                     €  4.00

    Negroamaro del Salento (sfuso 1 lt.)                                                                            €  6.00

    Negroamaro del Salento (sfuso 1/2 lt.)                                                                         €  3.00

    Negroamaro del Salento (sfuso 1/4 lt.)                                                                         €  2.00

    Liquori & amari                                                                                                              €  2.00

      

    il Rosso   “Masseria Melcarne”  75cl.                                                                       €  8.00

    il Rosato “Masseria Melcarne”  75cl.                                                                        €  8.00

    il  calice                                                                                                                         €  3.00

    Pane e coperto                                                                                                            €   2.00   

     

    Frutta & Dessert

    Frutta di stagione                                                                                                          €   3.00

    Dolci della casa

    Crostata con marmellata di ns. produzione (Arancia – Pere Petrucine e altre…..)      €   3.00

    Torta caprese con crema e granella di mandorle                                                        €   4.00

    Crema con granella di mandorle e cacao                                                                    €   3.00

    Crépes al gelato (Con salsa di frutta o con fonduta di cioccolato)                              €   4.00

    Assaggini della casa                                                                                                   €   4.00

    Dolci del giorno ……………………………………………..

     

    Gelati Artigianali…..

    Spumone artigianale al “Pistacchio di Bronte” con cuore di mandarino                     €   5.00

    Carta spumoni salentini “AVIO”

  • Venerdì 22 gennaio la “Cena itinerante” presso Masseria Melcarne

    Una cucina misuratamente creativa, quella de “Il circuito della buona cucina”, caratterizzata da sapori dalla assoluta pienezza e dall’uso sapiente di tecnica e passione. Pietanze che rivelano una perfetta convergenza tra mare e terra, capaci di far risaltare il lato più intimo degli ingredienti e l’estro di chi sa come utilizzarli al meglio.

    A creare un concerto unico di sapori, venerdì 15 gennaio, sono stati Giuseppe Erriquez e Oronzo Rizzello de “La Locanda dei Camini” di Botrugno. Il secondo dei tre appuntamenti delle “Cene itineranti” programmate per il mese di gennaio. La prima si è tenuta a regia di Vincenzo Portaccio della locanda “A casa tu Martinu” lo scorso 8 gennaio. La prossima, imperdibile, sarà presso Masseria Melcarne il prossimo 22 gennaio.

    Ad unire i tre protagonisti della ristorazione salentina il fil rouge dell’attenzione alle materie prime del territorio e della sapiente reinterpretazione della tradizione.

    Lo stile essenziale e legato ai sapori più autentici della cucina salentina che Il circuito della buona cucina vuole far riscoprire ha incontrato venerdì scorso la concretezza visionaria di Oronzo Rizzello e Giuseppe Erriquez, registi impeccabili della  cena a 3 mani nella cornice suggestiva e accogliente de “La Locanda dei Camini”. Cibo, arte, calore, qualità ed estetica in un perfetto connubio.

    locanda dei camini

    Appuntamento dunque a Venerdì 22 gennaio per la cena evento a Masseria Melcarne dove sarà proposto il menù itinerante, caratterizzato dalla ricerca e la selezione degli ingredienti del territorio unite a una sapiente rilettura creativa delle ricette della tradizione e a una costante attenzione per la qualità.

    Il menù

    La Locanda dei Camini

    “Vivovi” Bianco vivace – Salento I.G.P. – Cantine Petrelli

    I Crudi: gamberi rossi e zenzero, filetto di sarago con mostarda di pere piccante,  tartare di ala lunga con pompelmo rosa.

    I Cotti: fagottino con ortiche e gamberi rossi, totano ripieno con cicoria selvatica e mandorle, pasta kataifi con zucchine e seppioline.                                                      

    Masseria Melcarne

    “Cavarletta” Rosato S.G.P. Vendemmia 2015 – Cantine Petrelli

    Tortello alle paparine selvatiche con pesto all’olio e.v.o.

    Maccheroncini di grano con patè di olive “Celline” su purea di fave 

    A Casa tu Martinu

    “Teresa Manara” Salento Negroamaro I.G.T. – Cantine Cantele

    Cosciotto d’ agnello alle erbe aromatiche con insalatina di carciofi

    Dolcezze a Tre Mani

    “Le Passanti” Fiano Passito – Cantine Cantele

    Spumoncino al pistacchio di Bronte con cuore  di mandarino caramellato Mousse di primo sale agli agrumi con biscotto di mandorle e salsa ai fichi

    Sfere di ricotta calde aromatizzate al limone

    logo circuito della buona cucina

  • Capodanno a Masseria Melcarne: il menù

    Quando si tratta di organizzare il pranzo per il primo giorno di un nuovo anno a Masseria Melcarne non stiamo davvero con le mani in mano!

    Riuscite ad immaginare un modo migliore per accogliere il 2016 se non in un tripudio gioioso di buon cibo ed allegria? Dando sfogo alla nostra inventiva, quest’anno per Capodanno vi proponiamo un menù speciale, tra prelibatezze e specialità tipiche della nostra tradizionale cucina, ma elaborato appositamente per incontrare i gusti di tutti.

    Pranzo del 1 gennaio a Masseria Melcarne

    MENU ADULTI

    Antipasto

    Polenta con lenticchia e cotechino/ Vellutata di zucca con porcini, pancetta croccante e crostino/ Saccottino di sfoglia con carciofi/ Gratin di finocchio e salmone/ Involtino di melanzane alla parmigiana/ Schiacciata di cicorielle selvatiche/ Burratine di ricotta con prosciutto crudo/ Frittini

    Primi Piatti (a scelta)

    Maritati con ragù alla pugliese

    Lasagna con ragù di zucca, radicchio e salsiccia

    Tortello di paparine selvatiche con pesto all’olio e.v.o.

    Tagliolino con baccalà e crema di noci

    Timballo di riso con funghi cardoncelli e fonduta di formaggi tartufata

    Secondi Piatti 

    Tagliata di manzo alla senape rustica con cime di rape

    Arrosto di filetto di maiale con salsa al Primitivo su schiacciata di patate e spinacini

    MENU’ BAMBINI

    Frittini

    Maritati con ragù pugliese o al sugo semplice

    Saltimbocca di pollo

    Purè di patate

    Frutta & Dessert

    Carpaccio di frutta in salsa caramellata

    Panna cotta al pistacchio

    Torta caprese

    Praline di mandorle bianche e nere

    Torta con ricotta aromatizzata al limone

    Bevande incluse

    Vino  in bottiglia  il Rosso di Masseria Melcarne

    Acqua minerale  – Coca-Cola – Fanta

     

    Pranzo a prezzo fisso

    Adulti          € 40,00

    Bambini      € 20,00

  • Cucina d’autore e magiche atmosfere per “Il circuito della buona cucina”

    Tre chef, tre team di cucina, ma soprattutto tre ristoranti  che da sempre hanno fatto della qualità un vero e proprio “must” da seguire. Il progetto de “Il circuito della buona cucina” è stato presentato venerdì sera (18 dicembre) a Masseria Melcarne con una cena di beneficenza a favore della Caritas di Lecce.  Protagonisti della performance a tre mani la locanda “A casa tu Martinu” di Taviano, “La Locanda dei Camini” di Botrugno e “Masseria Melcarne” di Surbo. Tre templi della ristorazione  salentina.

    Ad accompagnare le portate, ognuna a firma di un ristoratore, la selezione di vini delle Cantine Petrelli, Cantine Pastini e delle Cantine Sanchirico: non un semplice catalogo di vini, ma la storia di un percorso da compiere insieme, un viaggio pieno di colori e profumi, attraversando territori da scoprire.

    “Il circuito della buona cucina” non è una sfida, ma un incontro sinergico  tra tre diverse filosofie di approccio alla cucina finalizzata alla creazione di una degustazione assolutamente unica, con il recupero di sapori da proporre al pubblico in un’atmosfera conviviale e a tratti goliardica. Un vero e proprio show cooking, senza separazione con i clienti, che dialogano e brindano  con gli chef durante la preparazione di piatti meravigliosi, sofisticati allo sguardo e delicati al palato, giocati su armonie e contrasti di gusto, fino a sorprendere o a lanciarsi in sperimentazioni estreme.

    Giuseppe Erriquez

    Giuseppe Erriquez e Oronzo Rizzello de “La Locanda dei Camini”, da amanti della cucina creativa ma allo stesso tempo classica, che non altera i sapori dei prodotti, propongono il binomio crudo/cotto come espressione e metafora dell’opposizione natura/cultura. Per il crudo gamberi rossi e zenzero, filetto di sarago con mostarda di pere piccante e tartare di ala lunga con pompelmo rosa tra le sue proposte. Tra i cotti fagottino con ortiche e gamberi rossi, totano ripieno con cicoria selvatica e mandorle e pasta katajfi con zucchine e seppioline. Il tutto accompagnato dal Verdeca Spumante Brut – Valle D’Itria I.G.P. delle Cantine Pastini.

    Betty Grasso

    Elisabetta Grassi e Francesco Leo di “Masseria Melcarne” dal loro menù fatto di piatti tipici della storia gastronomica salentina con personalizzazioni dettate dall’esperienza e dagli ingredienti di stagione, propone, a deliziare i palati sopraffini, il tortello alle paparine selvatiche con pesto e olio evo, e poi maccheroncini di grano con paté di olive “Celline” su purea di fave. Il tutto accompagnato da Cavarletta, Rosato S.G.P. vendemmia 2015 della Cantina Petrelli.

    Vincenzo Portaccio

    Vincenzo Portaccio della locanda A casa tu Martinu, propone i piatti figli della tradizione salentina e degli ingredienti della nostra terra, con la cucina che da sempre contraddistingue il suo ristorante, la cucina mediterranea creativa magistralmente reinterpretata e che punta molto sulla qualità delle materie prime. Il cosciotto d’agnello alle erbe aromatiche con insalatina di carciofi. Accompagnato da “Lutroc” Salento Negroamaro I.G.T. di Cantine Sanchirico.

    A finire le dolcezze a tre mani accompagnate dal “Leucos” Salento I.G.P. Bianco Moscato di Cantina Petrelli.

    Spumoncino al pistacchio di Bronte con cuore di mandarino caramellato, mousse di primo sale agli agrumi con biscotto di mandorle e salsa ai fichi e sfere di ricotta calde aromatizzate al limone.

    Il progetto de “Il circuito della buona cucina” è il connubio di personalità diverse e di una diversa interpretazione della cultura culinaria mediterranea ma con alla base comuni elementi legati ai prodotti del territorio, magari con geniali rivisitazioni. Tradizione e innovazione sono due punti fermi. Una formula che ha trovato l’apprezzamento del pubblico di ieri sera e che si ripropone a tutti attraverso il “Menù itinerante”. Tre le date previste per gennaio; l’8 gennaio presso la locanda “A casa tu Martinu”, il 15 gennaio presso “La Locanda dei Camini”, il 22 gennaio presso Masseria Melcarne.

    Il circuito della buona cucina Menù itinerante

    Alcune immagini di venerdì, 18 dicembre presso Masseria Melcarne – Il Circuito della buona cucina

    Giuseppe Erriquez Locanda dei Camini

    Piatto Locanda dei Camini

    Piatto Locanda dei Camini pesce

    Fagottino locanda dei camini

    Pasta katajfi

    Tortello Masseria Melcarne

    Maccheroncini Masseria Melcarne

    Cosciotto A casa tu Martinu

    Dolci

    Il circuito della buona cucina 1

    Il circuito della buona cucina 1

    Il circuito della buona cucina 1